Artisti a Statuto Speciale a Palmanova

Dopo Trento, Bolzano e due esposizioni in Sardegna, arriva a Palmanova (UD) la mostra collettiva d’arte “Artisti a Satuto Speciale”. Dall’8 al 22 dicembre, nei locali sotto la Loggia della Gran Guardia, in Piazza Grande, trentadue artisti esporranno i propri concetti di arte contemporanea. Storie e vite lontane ma con cultura, lingua e peculiarità che riescono a creare, attraverso il concetto di confine, uno stretto collegamento tra loro.

L’inaugurazione è prevista venerdì 8 dicembre alle 18.

Quattro i territori coinvolti: il Friuli Venezia Giulia, il Trentino, l’Alto Adige e la Sardegna. Opere, senza precise indicazioni tematiche, realizzate da artisti provenienti da regioni o province a statuto speciale. Trentadue opere di arte figurativa, tra quadri e sculture.

La mostra sarà visitabile dall’8 al 22 dicembre 2017, il venerdì, sabato, domenica e lunedì dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuito.

L’idea di quest’esposizione itinerante è nata due anni fa da Antonello Serra e Paolo Sirena in collaborazione con FIDA Trento e gode del patrocinio delle Regioni e Province coinvolte.

Sorgente: iMagazine – Artisti a Statuto Speciale

Artisti a Statuto Speciale in Sardegna

Dopo il grande successo riscosso a Trento e in Sardegna, la biennale “Artisti a Statuto Speciale” prosegue la propria avventura. Il progetto, nato due anni fa su iniziativa di Antonello Serra e Paolo Sirena, stimola e ricerca il dialogo e lo scambio di esperienze artistiche e culturali tra artisti provenienti da Regioni a Statuto Speciale.

Oggi più che mai la condizione “speciale” di alcune regioni è messa in discussione per motivi di opportunità politica ed economica. Questa mostra va oltre questi aspetti proponendo, infatti, una visione di insieme dell’arte, frutto di esperienze simili, ma al contempo preservando ed esaltando le identità culturali la cui impronta è percepibile in ogni opera d’arte esposta.

La prima fase del progetto vide l’esposizione di opere di artisti sardi e trentini. In questa seconda edizione si sono aggiunti il Friuli Venezia-Giulia e l’Alto Adige-Südtirol. Nel futuro si punta ad una terza edizione che possa annoverare tra i partecipanti anche la Sicilia e la Valle D’Aosta.

L’inaugurazione della collettiva “Artisti a Statuto speciale” si terrà sabato 08 luglio alle ore 17.30 presso il Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu” (Lunamatrona, Loc.tà Spinarba,Telefono: 070 9341009) e si potrà visitare fino al 30 luglio 2017.

Gli altri artisti in mostra sono:

Friuli Venezia Giulia: Elena Clelia Budai, Sonia Passoni, Edo Vincent, Luciano Lunazzi, Arianna Ellero, Carlo Stragapede, Giovanni De Benedetto e Enzo Valentinuz.

Trento: Antonello Serra, Lome – Lorenzo Menguzzato, Barbara Cappello, Claudio Cavalieri, Stefano Benedetti, Matteo Boato, Cassia Raad, Nadia Cultrera, Gentile Polo.

Alto Adige: Renato Schlaunich, Mike Fedrizzi, Marzio Ghiotto, Lucia Nardelli, Alma Olivotto, Stephan Fish, Andrea Pozza, Alexander Dellantonio.

Sardegna: Marco Pili, Silvano Caria, Antonio Ledda, Dina Montesu, Gisella Mura, Giuseppe Bosich, Roberto Floris, Marina Desogus.

Sorgente: Artisti a Statuto Speciale 2017 – Andausu

Lavis, a palazzo de Maffei l’arte di quattro artisti

Gentile Polo

Rimarrà visitabile sino a domenica 24 luglio a palazzo de Maffei (tutti i giorni dalle 18 alle 21, nei weekend anche dalle 10 alle 12) la mostra collettiva che allinea le opere nei diversi stili di Antonello Serra, Gentile Polo, Helena Gath e Paola Toffolon. Ad unirli la comune amicizia proprio con Polo, decoratore ed artista molto noto in Rotaliana, nato e cresciuto fra Mezzolombardo e Mezzocorona, e da un paio d’anni trasferitosi a Lavis (TN).

Sorgente: Lavis, a palazzo de Maffei l’arte di quattro artisti