Caratterizzazione della lega di mistura dei sesini Veneziani (XVI sec.)

In questo studio è stata analizzata una serie di monete veneziane, chiamati sesini, coniate in un periodo compreso tra il 1554 e il 1605, per far luce su alcuni aspetti della cosiddetta lega di “mistura”. La grande diffusione di queste monete di valore relativamente basso della Repubblica di Venezia, comunemente utilizzate nelle transazioni commerciali nella seconda metà del 16 ° secolo, anche al di fuori dei territori della Repubblica, le rende un importante strumento da utilizzare per la ricostruzione della politica e degli venti storici del periodo.

Il problema specifico della composizione effettiva della lega di mistura viene qui affrontato per la prima volta, utilizzando un approccio combinato basato sulla fluorescenza a raggi X e la diffrazione a raggi X, tecniche non distruttive applicate all’analisi dei campioni.

Si è così scoperto che la lega mistura, tradizionalmente considerata una lega a due fasi Cu-Ag, nell’ultimo periodo di circolazione delle monete, era in realtà di solo rame, ancora contenente concentrazioni minori di piombo, da considerare come impurità della lega e non come aggiunta intenzionale.

Il link al testo completo: https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/xrs.2979